Depressione o no!?

“La depressione è una patologia dell’umore, tecnicamente un disturbo dell’umore caratterizzata da un insieme di sintomi cognitivi, comportamentali, somatici ed affettivi che, nel loro insieme, sono in grado di diminuire in maniera da lieve a grave il tono dell’umore, compromettendo il “funzionamento” di una persona, nonché le sue abilità ad adattarsi alla vita sociale. La depressione non è quindi, come spesso ritenuto, un semplice abbassamento dell’umore, ma un insieme di sintomi più o meno complessi che alterano anche in maniera consistente il modo in cui una persona ragiona, pensa e raffigura se stessa, gli altri e il mondo esterno.” tratto da wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Disturbo_depressivo

La depressione talvolta è associata ad ideazioni di tipo suicida o autolesionista, e quasi sempre si accompagna a deficit dell’attenzione e della concentrazione, insonnia, disturbi alimentari, estrema ed immotivata prostrazione fisica“.

La depressione, quindi è un disturbo dell’umore.Se ho ben capito, si distingue tra episodi depressivi e depressione cronica.

Sempre da wikipedia, sono elencati dei sintomi principali, ho eliminato il punto 9 (a mio parere già depressivo cronico) :

  1. Umore depresso per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno.
  2. Marcata diminuzione di interesse o piacere per tutte, o quasi tutte, le attività per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno (anedonia).
  3. Significativa perdita di peso, in assenza di una dieta, o significativo aumento di peso, oppure diminuzione o aumento dell’appetito quasi ogni giorno.
  4. Insonnia o ipersonnia quasi ogni giorno.
  5. Agitazione o rallentamento psicomotorio quasi ogni giorno.
  6. Affaticabilità o mancanza di energia quasi ogni giorno.
  7. Sentimenti di autosvalutazione oppure sentimenti eccessivi o inappropriati di colpa quasi ogni giorno.
  8. Diminuzione della capacità di pensare o concentrarsi, o difficoltà a prendere decisioni, quasi ogni giorno.

Ora, leggendo questi punti, deduco che tutti abbiamo avuto degli episodi depressivi.La differenza è che purtroppo ci sono persone, forse un pò più fragili, che non superano l’episodio diventando depressivi cronici.

In questo periodo sono molto sensibile a questo argomento, e mi sono straziata sentendo quante mamme con problemi non sono state “scoperte”.

Si, “scoperte” e non “aiutate”, perchè la maggior parte di queste persone non veniva considerata con problemi depressivi.

Chiedere aiuto a volte può essere vista come una debolezza o ammissione di un problema.Una volta chiesto aiuto si mette a nudo una parte di noi stessi.

Da oggi in questo blog si parlerà della depressione post parto.

Questo è il link ad un post che parla della depressione post parto.

http://www.psico-terapia.it/depressione-post-partum